Perugia

Città etrusca e poi romana (Ottaviano la chiamò “Augusta Perusia” durante il suo impero), Perugia conosce la sua massima espansione nel Medioevo, fino a divenire nel XII secolo uno dei Comuni più importanti d’Italia. Controllata da vari signori nel corso degli anni, nel 1524 Perugia si sottomette al governo della Chiesa, con la quale ci saranno costanti attriti e tensioni. I simboli di questa situazione politica sono tutt’ora visibili nella composizione urbanistica e architettonica del centro cittadino (Piazza IV Novembre), con il bellissimo Palazzo dei Priori e la monumentale Cattedrale di San Lorenzo. Al piano terra del Palazzo dei Priori, edificato tra il 1293 ed il 1443, vi è il Collegio del Cambio con all’interno la bellissima Sala delle Udienze, completamente affrescata da Pietro Perugino e dalla sua Scuola tra il 1498 ed il 1507. Sempre al piano terra del Palazzo dei Priori è il Collegio della Mercanzia, sede dell'omonima corporazione medievale, mentre al piano più alto del Palazzo vi è la Galleria Nazionale dell’Umbria, importantissima pinacoteca contenente la maggiore raccolta di opere dell’arte umbra e dell'Italia centrale, dal XIII al XIX secolo.

Importanti tracce dell’origine etrusca di Perugia, sono monumenti situati in pieno centro città come l’Arco ed il Pozzo Etrusco oppure, uscendo dalle mura cittadine, l’Ipogeo dei Volumni, una tomba etrusca appartenuta alla gens Volumnia e che fa parte della più vasta Necropoli del Palazzone.
Per visitare al meglio questa bellissima città, ricca di arte e di testimonianze storiche, consigliamo di percorrerla seguendo i 5 itinerari tradizionali, che prendono il nome dai rioni esistenti sin dall’ XI secolo. Gli itinerari si susseguono in senso antiorario dal nord al sud della città: 

ITINERARIO DI PORTA SOLE Il simbolo del rione è il sole, in relazione all’esposizione topografica a est, associato al colore bianco. Il santo protettore san Romualdo. Da qui partiva la strada regale verso il Tevere, fino alla Flaminia.

ITINERARIO DI PORTA SANT’ANGELO Il rione deriva il nome dall’antico tempio di San Michele Arcangelo, cui si collega lo stemma raffigurante due ali con la spada. Il colore è il rosso, come la spada fiammeggiante dell’angelo guerriero. Dalla porta, volta a nord, usciva la strada regale verso Gubbio.

ITINERARIO DI PORTA SANTA SUSANNA Il rione prende il nome dalla santa protettrice, che compare anche come simbolo, oltre all’orso e alla catena. Il colore è l’azzurro, anche in relazione alle acque del lago Trasimeno, raggiungibile da questa porta, orientata a ovest, attraverso la strada in direzione di Cortona.

ITINERARIO DI PORTA EBURNEA Il rione ha come simbolo la torre sopra un elefante bardato, da cui deriverebbe il nome in relazione all’avorio. Il colore è il verde, forse in riferimento agli orti lungo questo versante.

ITINERARIO DI PORTA SAN PIETRO Il rione, definito “borgo bello”, ricco di arte e di verde, orientato a sud-est, prende il nome dal santo protettore. San Pietro è anche simbolo del rione, insieme alle chiavi incrociate, avendo soppiantato nel tempo il leone e il sasso, in ricordo della litomachia in uso presso il Campo di Battaglia (odierna via XIV Settembre). Il colore associato è il giallo, il colore del grano che entrava dalla Porta.

Eventi a Perugia

Durante tutto l’anno, Perugia è una città che offre un calendario di eventi alquanto ricco e interessante, a cominciare da mostre d’arte pittorica e fotografica, concerti e manifestazioni musicali internazionali (Umbria Jazz Festival, Sagra Musicale Umbra, ecc.), eventi enogastronomici (Eurochocolate) e mostre mercato (Perugia Flowershow, Umbrialibri, ecc.).

Una tappa che non può mancare nei vostri itinerari alla scoperta del capoluogo umbro è sicuramente la visita al Museo della Casa del Cioccolato Perugina, dove, oltre a ripercorrere la storia di questa importantissima azienda locale, potrete addentrarvi all’interno della fabbrica per conoscerne la filiera produttiva e degustarne i freschissimi e rinomati prodotti dolciari (cioccolatini, pasticcini, caramelle, ecc.). 

Social

#VegaHotelPerugia

Utilizza l'hashtag #VegaHotelPerugia per condividere con noi la tua esperienza.
placeholder